FAMU nasce nel tempo sospeso del lockdown, in cui il distanziamento sociale porta alla chiusura al pubblico dei musei e al ripensamento delle modalità di fruizione delle loro collezioni.
FAMU propone percorsi espositivi privi di involucro e si manifesta attraverso la celebrazione del camminare. Quel “girovagare come forma d’arte, come atto primario di trasformazione del territorio.” (F. Careri)
FAMU racconta il territorio come espressione della comunità che lo vive e lo percorre, senza esprimere giudizi, siano essi estetici in merito al paesaggio urbano o socio-culturali.​​​​​​​
Il progetto ha sviluppato la mappatura e un percorso diffuso tra opere effimere, rovine di antiche civiltà, land art e scorci di architetture futuristiche nel 2020 e 2021 in Italia (Udine) e in Albania (Gjirokastra) in collaborazione con realtà come MakersXchange - European Creative Hubs Network. Per scoprire il sito: http://www.fakemuseum.eu

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

Back to Top