11 > 12 gennaio 2020
LA PAURA DI ESSERE FUORI
La paura dell’Altro, la paura delle Periferie, la paura dell’Esclusione

Weekend di laboratori e talk sull’arte come strumento di trasformazione sociale

in collaborazione con Diritti a prescindere - DAP (Udine), Cooperativa Sociale Itaca (Udine) e Hattiva Lab Onlus (Udine)


Giudicare una paura, condannarla, cancellarla non ha molto senso. Ha più senso ascoltarla, far emergere le sue radici, per poterla trasformare. L’arte è un potente veicolo di trasformazione sociale.

La paura di essere out, dimenticato, ignorato, escluso, alimenta il desiderio di affermare la propria differenza, la propria identità. Quanto più si avverte la precarietà, la mancanza di garanzie, la minaccia del caos, tanto più si invoca la stabilità, la continuità, la protezione, l’ordine. Non sorprendono i desideri di debellare ogni forma di caos e insicurezza. Spesso la paura di essere escluso si converte in paura dell’altro e in tentativi di escluderlo.

Il linguaggio artistico e la cultura sono uno strumento per aprire strade a possibili trasformazioni delle angosce, delle paure, dei sogni di un soggetto o di una comunità. Uno strumento che offre un modo diverso di vivere l’incontro e l’inatteso.

Il weekend “La paura di essere fuori” vuole essere stato l’occasione per attivare l’ascolto e la condivisione con operatori sociali e culturali del territorio locale.
Durante le due giornate si sono alternati momenti laboratoriali e di confronto sulle esperienze attive da anni nel territorio di Udine promuovendo l’arte come strumento di trasformazione sociale.

I laboratori sono stati condotti da Michele Cavallo, psicoanalista, già direttore del Master in Teatro Sociale e Drammaterapia all’Università Sapienza di Roma e Università Europea, conduttore di laboratori tra arte e inclusione sociale in diversi contesti sociali a Roma e in Italia.


TRASFORMARE LE PAURE (talk)
L'arte come strumento di conoscenza, di nuove risorse, d'inclusione sociale.Talk insieme a diverse realtà sociali per la condivisione di progetti culturali volti a re-inventare i luoghi del sociale. Tra le realtà che interverranno: Hattiva Lab Onlus, Cooperativa Sociale Itaca ONLUS, Damatrà ONLUS, CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, Teatro della Sete, Spazio FareTra APS, Quarantasettezeroquattro, . Modera: Raffaella Cavallo (Radio1 Rai)
presso Casa Cavazzini - Museo d'Arte Moderna e
Contemporanea (Udine)