Venerdì 24 gennaio 2020
UNA STANZA PER SCRIVERE
UNA FESTA “DRAMMATURGICA” PER ASCOLTARE INSIEME STORIE COMUNI


feat. Max Trabucco Trio

creazione collettiva
Giovanni Folena, Arianna Nicoletti, Ada Delogu,
Emanuela Colombino, Sara Bottega, Michele Casaccia, Mario Varco Bodini, Irene Missera



“Negli spazi verdi della periferia di Udine sta arrivando un’opera d’arte in bronzo dello scultore Velasco Vitali. Per installare quest’opera sarà necessario abbattere un grande albero. Come reagiranno gli abitanti del quartiere a questo cambiamento?”

Siamo partiti da un caffè con gli abitanti nel quartiere Aurora, nella periferia est di Udine. Durante le prime fasi del laboratorio “Una stanza per scrivere” abbiamo ascoltato storie di persone reali, appassionandoci non solo a un quartiere ma ad alcune tematiche specifiche. Da queste storie è nato un soggetto, un germoglio da coltivare in gruppo, insieme ai partecipanti del laboratorio condotto da Edoardo Erba, autore teatrale che nella sua esperienza professionale ha realizzato spettacoli insieme a diversi artisti (da Claudio Bisio a Laura Morante, da Serena Sinigaglia a Maria Amelia Monti).

Abbiamo dato a ogni partecipante-autore una consegna: scrivere una propria scena che si unirà alle altre. Ciascuna storia assumerà quindi il punto di vista di un personaggio o di un gruppo di personaggi. Questa “festa drammaturgica” è stata la giusta occasione per incontrarsi e ascoltare insieme storie comuni nate da un quartiere e da un laboratorio creativo.